Visita la nostra gallery per vedere altre immagini e video di shibari.

Sono nato a Milano, e attualmente passo la maggior parte del mio tempo tra il Canton Ticino e la città di Milano, pur viaggiando con una certa frequenza in altre città europee.

Amo il bondage e mi piace il palcoscenico; negli ultimi cinque anni mi sono esibito come rigger a Milano, Roma, Bologna, Venezia, Londra, Atene; sperimentando contesti diversi, come discoteche, fetish club, strip club e festival culturali, oltre a eventi espressamente dedicati al bondage, come il Bound di Londra o lo Shibari Day organizzato da Wildties e Wykd_Dave a Roma, durante il quale ho avuto l’opportunità di esibirmi come ospite.

Verso la fine del 2011, dopo aver assistito ad una performance di Wildties, mi sono appassionato più nello specifico al rope bondage in stile giapponese, che da allora cerco di interpretare in modo per quanto possibile tradizionale, compatibilmente con le mie capacità ed esperienze, e tentando di evitare cadute nel manierismo.

Nello stesso periodo ho conosciuto Tenshiko, con la quale da allora condivido il mio percorso tra le corde e soprattutto come persona.

Oltre a Wildties, e tralasciando i mostri sacri giapponesi, apprezzo particolarmente le legature di Wykd_Dave, Andrea Ropes, Esinem, Gorgone, Avalon.

Nel 2016 ho iniziato a organizzare corsi di bondage a Milano, attraverso il progetto “School of rope”. La scuola ospita un massimo di otto coppie a lezione. Il vantaggio di una scuola, rispetto all’organizzazione di corsi singoli, è principalmente quello di consentire agli studenti di interiorizzare gradualmente la tecnica, mentre apprendono anche il contesto del kinbaku ed imparano naturalmente a creare connessione attraverso la corda.

Pur mantenendo l’amore per lo spettacolo, nella visione che ho oggi del Kinbaku, ricerco prima di tutto lo scambio dialettico tra chi lega e chi viene legato. Attraverso la sfida che la corda lancia al corpo, cerco un confronto che porti alla fusione tra sofferenza ed eros.